Fumare per finta per smettere di fumare

smettere di fumare

Uno studio dell’Università di Catania pubblicato sullo European Respiratory Journal suggerisce che per abbandonare il vizio, può essere utile concentrarsi sulla dipendenza comportamentale indotta dalle sigarette.

Nell’esperimento, i partecipanti nel gruppo che riceveva una sigaretta di plastica senza nicotina, come unico trattamento, nel follow up a 24 settimane continuavano ad essere astinenti con un tasso di 3,5 volte superiore rispetto al gruppo a cui era somministrato solo il trattamento standard per smettere di fumare. Il dato potrebbe suggerire, che la dipendenza comportamentale possa influire allo stesso modo di altri aspetti, come una scarsa forza di volontà o del controllo degli impulsi e focalizzarsi su questo aspetto, potrebbe evitare ai fumatori recidivanti anni di frustrazioni e fallimenti. Ancora una volta è interessante notare come molto spesso continuiamo a mettere in atto uno stesso comportamento anche dannoso per la nostra salute attraverso una forma di automatismo, lo facciamo non perché ne abbiamo bisogno bensì perché siamo abituati a farlo. Questo significa che molto spesso accendere una sigaretta dopo il caffè o la mattina appena svegli o  in altri momenti precisi della giornata, lo si fa non per un reale bisogno, bensì perché mettiamo in atto un comportamento automatico.

Ma cos’è un comportamento automatico ? 

Ogni volta che proviamo un’emozione improvvisa, che improvvisamente cambia il nostro umore è perchè stiamo facendo un pensiero di cui non ne siamo consapevoli…lo facciamo in maniera automatica. Quel pensiero è l’origine dell’emozione che poi sperimentiamo e del comportamento automatico che poi mettiamo in atto a partire da quell’emozione. In altri termini si tratta di un pensiero che noi facciamo senza esserne consapevoli e il comportamento che ne segue è automatico, non siamo consapevoli del perchè lo facciamo, se sia utile o meno. lo facciamo punto e basta e spesso non ci facciamo nemmeno caso di metterlo in atto.

Ma allora cosa possiamo fare per smettere di fumare ?

I risultati della ricerca ci suggeriscono che imparare a riconoscere i nostri pensieri automatici e i conseguenti comportamenti ci offre l’opportunità di  apportare dei cambiamenti, eliminarli se occorre. Questo significa che se cominciassimo a diventare consapevoli di questi gesti, che in automatico facciamo senza saperne il perchè, potremmo eliminarli o modificarli.  Ma questo come potrebbe essere possibile ? Ci sono tecniche di Mindfulness che ci aiutano in tal senso. Si apprende ad essere consapevoli dei propri pensieri, comportamenti ed emozioni. S’impara a riconoscerli senza porsi in posizione giudicante, s’impara ad essere presenti nell’attimo in cui facciamo qualcosa, come spettatori non giudicanti di ciò che facciamo e pensiamo. A quel punto potremo decidere se un comportamento, che facciamo solitamente in maniera del tutto automatica, senza uno scopo e senza un reale bisogno,  ci serva o seppure possiamo abbandonarlo. La stessa cosa vale per il fumare. basterebbe rendersi conto che molte delle sigarette che fumiamo le accendiamo senza un reale bisogno/dipendenza ma semplicemente perchè in automatico, senza pensarci, siamo abituati ad accendere quella sigaretta, in quel momento. Quindi se pensi di voler smettere di fumare comincia a fare caso a tutte le sigarette che accendi così…per abitudine e poco alla volta al posto di accendere la sigaretta prova a fare altro.

Caponnetto P, Cibella F, Mancuso S, Campagna D, Arcidiacono G, Polosa tR. (2011). Effect of a nicotine-free inhalator as part of a smoking-cessation programme. Published online before print May 12, 2011, doi: 10.1183/​i

Contattami per maggiori informazioni per smettere di fumare.